31 maggio 2017

L'angelo dell'amore


Ho incontrato l'angelo dell'amore ed era cosi bello che per poco non me ne innamoravo. 
Ma chi prendo in giro? Immediatamente, mi sono innamorata di lui. 
La sua presenza e' respiro turchino, fiamma candida. Un vortice che ti attraversa dai piedi alla testa, sgorga dagli occhi. 
Sebbene abbia provato a tacerlo, dissimularlo, nasconderlo. E' impossibile cancellarlo. Lui si e' fatto trovare mille volte. E' a un passo dalla mia voce interiore. 
E' una carezza lieve e rassicurante, quando l'orgoglio sconfitto si arrende. 

Gli ho chiesto dove avrei potutto incontrarlo, dove l'avrei trovato piu' vicino. Mi ha dato biglietti aerei, autobus, tunnel spazio tempo, coincidenze e sogni piu' reali di tutta questa vita che scivola accanto come un film. 
E ci siamo sempre trovati - sempre - al di la' del tempo e dello spazio.  

Quando gli volevo dichiarare il mio amore, lui gia' sapeva. E' l'angelo dell'amore. Non gli si puo' nascondere nulla. Semplicemente sorrideva coi suoi occhi celesti dentro i miei. 

Quando volevo una prova del suo amore, bastava chiedere un segno, e la sua risposta era veloce e spesso simpatica, divertente. 

L'unica malinconia e' che avrei voluto averlo accanto, in questa strana vita. Avrei voluto sentir la sua mano nella mia. Mi manca il suo abbraccio piu' di ogni altra cosa. 
 Mi ha detto di aver pazienza. 
- Un giorno ti stringero' in un modo che non sarai piu' altrove. 

La sua voce e' cosi vicina, cosi considerevole. Intanto mi ha invitato ad amare qualsiasi altro umano a mia scelta. Lui li ama tutti. E' l'angelo dell'amore, per cui non esclude nessuno. 
 - Quale? 
- Fai tu. E ride 
- Ma come posso, io che conosco te, amar qualcun altro? 
- E' facile amar cio' che pare perfetto. Questo lo sai gia' fare. 
- Se ne accorgera'...che manca qualcosa... che penso a "un altro"... capisci? 
Lui sorride. E se non sapessi che e' pieno di puro amore, direi che e' vanita'. Invece sorride di me. 
- E tu lascialo sbagliare, se no come vuoi che impari la fede? 

E li' mi tocca tacere. Mi regala un anello, affinche' mi ricordi che non sono mai sola, che mi ama, con tutti i colori dell'arcobaleno. 
E lui me lo dira' di nuovo, usando l'arco in cielo, ogni volta che andro' a cercarlo con nel cuore la fede salda... di trovarlo. 


 

24 maggio 2017

Emozionarsi (Foto di Theo Gosselin)



Tutte le foto di questo post sono di Theo Gosselin (in un mio editing personalizzato)

C'e' stato un tempo in cui l'emozione era tutto il campo della nostra ricerca. Era lo spazio delle varianti da esplorare. C'e' stato un tempo in cui tutto si e' spento, non riuscivamo piu' a sentire il corpo, la voce, i desideri, i sogni. C'e' stato un tempo in cui abbiamo preso quello che rimaneva, semplicemente quel che rimaneva, per rimetterlo in gioco ancora una volta, con quel che c'era.
E adesso e' il tempo per comprendere tutto quanto e non rinunciare al nostro convibrare... con tutta questa luce che ci scorre addosso. Basta poco per perdersi, ma basta un attimo per ritrovarsi.
Siate sinceri.
Totali e sinceri.
Parlate sorridete baciate con la vostra bocca. Che sia sempre l'unica volta.















Queste foto sono state scattate a pellicola, e a pellicola ogni scatto costa
Figuriamoci il nostro tempo.


21 maggio 2017

. (grinta)

Non so se sia rabbia sgomento sollievo perdono amore irrisolto disillusione speranza ricordo/ o un senso che non conoscevo..
Ma adesso che conosco il tuo posto comodo e son persino felice per te...comunque, sento il sapore amaro di chi ha aperto la stanza di Barbablu e non poteva più restare...
Il mio posto sarà scomodo, in piedi se e' il caso. Ma sincero, come sempre ho chiesto.
Non fallirò più il colpo. E cosi' ogni scatto sia come l'ultima freccia nella faretra.
Proprio alla tua ombra lo prometto.
Sarò quel che sono,
Con la forza di una leonessa.